Benefici Fiscali

Tutte le donazioni a favore di Re.Leg.Art sono fiscalmente deducibili o detraibili secondo i limiti indicati dalla legge, purché siano effettuate attraverso bonifici bancari, versamenti in conto corrente postale, assegni circolari o bancari intestati ad Re.Leg.Art. Soc. Coop. a M.P. recanti la clausola “non trasferibile”, carte di credito, anche prepagate.

 Re.Leg.Art. è una Onlus (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) di diritto ai sensi del d.lgs. n. 460/97.

Per effetto del cosiddetto decreto sulla competitività (D.L. n. 35 del 2005), le persone fisiche e gli enti soggetti all’IRES, in particolare società ed enti commerciali e non commerciali, possono dedurre dal reddito complessivo, in sede di dichiarazione dei redditi, le liberalità in denaro o in natura erogate a favore delle ONLUS.

Le norme di riferimento sono diverse a seconda che il soggetto erogante sia una persona fisica oppure un soggetto che produce reddito d’impresa. In particolare:

 

Per le persone fisiche

* competono le detrazioni (dall’imposta lorda) del 19% dell’importo donato prevista dal comma 1.1 dell’articolo 15 del Tuir, se le erogazioni liberali (di importo non superiore a 2.065,83 euro) sono poste in essere da persone fisiche non titolari di partita Iva o da società semplici di cui all’articolo 5 del Tuir;

* tale detrazione compete, se il versamento delle erogazioni viene effettuato a mezzo banca o posta, utilizzando i sistemi di pagamento previsti dall’art.23 del Dlgs n.241/1997 (carte di debito, di credito e prepagate,assegni bancari e circolari: in tal caso l’estratto conto ha valore di ricevuta).

* Ricordarsi di conservare sempre la ricevuta postale e/o bancaria della tua donazione.

* In alternativa alla detrazione le persone fisiche che intendono effettuare erogazioni liberali in denaro nei confronti delle Onlus possono dedurre in sede di dichiarazione dei redditi dal proprio reddito, in base all’articolo 14 comma 1 del D.Lgs n.35/2005 conv. in legge n.80/2005, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui.

Per le imprese

* competono le deduzioni (dal reddito) previste dalla lettera h (Onlus) del comma 2 dell’articolo 100 del Tuir, se le erogazioni liberali (non superiori a 2.065,83 euro o al 2% del reddito d’impresa) sono poste in essere da soggetti che producono reddito d’impresa e quindi tipicamente le persone fisiche titolari di partita Iva, le società di capitali. Per tale deduzione può essere effettuata senza eseguire particolari modalità.